Accesso pubblico ai dati ambientali

"Un rafforzamento dell'accesso del pubblico all'informazione
ambientale e la diffusione di tale informazione
contribuiscono a sensibilizzare maggiormente il pubblico
alle questioni ambientali, a favorire il libero scambio di
opinioni, ad una più efficace partecipazione del pubblico
al processo decisionale in materia e, infine, a migliorare l'ambiente."

dalle premesse della direttiva 2003/4/EC
sull'accesso del pubblico all'informazione ambientale

 

 

 
 

Il diritto del cittadino all'accesso alle informazioni ambientali, essenziale per una sua partecipazione informata alle scelte in materia ambientale, è garantito dai seguenti strumenti giuridici:

•  La Convenzione di Aarhus sull'accesso all'informazione, la partecipazione pubblica alle decisioni e l'accesso alla giustizia in materia ambientale, recepita in Italia con la L.108/2001 ( informazioni in inglese dal portale delle Nazioni Unite)

•  la Direttiva 2003/4/EC sull'accesso del pubblico all'informazione ambientale, recepita dall'Italia con il Decreto legislativo 19 agosto 2005, n°195

•  il Regolamento comunale sul diritto di accesso all'informazione ambientale del Comune di Venezia (Delibera del Consiglio n.99/2007)

L'Atlante della laguna rappresenta uno strumento attraverso il quale i cittadini possono ottenere informazioni ambientali sul territorio in maniera facile e veloce, senza doversi recare in un ufficio e senza che siano fatte copie dei dati richiesti. Con un risparmio di tempo e di risorse per il cittadino e per il fornitore del dato.

La condivisione dei dati ambientali spaziali tra gli enti pubblici che li producono è prevista dalla Direttiva 2007/2/EC "INSPIRE" che istituisce un'infrastruttura per l'informazione territoriale in ambito europeo, recepita dall'Italia con il D.Lgs. n.32 del 27/01/2010